In EvidenzaViaggi

Alcune regole d’oro da rispettare per chi viaggia in Giappone

Avete intenzione di visitare il paese del «sol levante», il Giappone? Ebbene, dovete conoscere alcune semplici regole di etichetta che vi permetteranno di evitare comportamenti poco consoni alle tradizioni locali.

Pensate che secondo recenti rapporti, tra gennaio e ottobre 2023 ci sono stati quasi 20 milioni di visitatori in Giappone. Un numero elevato di viaggiatori che è cresciuto rapidamente quando questo paese ha riaperto i suoi confini al termine della pandemia COVID.

Rigorose tradizioni non dette

Quando si visita un nuovo paese si cerca di entrare il più possibile nell’ambiente del luogo. Così si provano ad imparare nuove lingue, o almeno alcune frasi chiave per sopravvivere. Ovviamente imparare il giapponese non è cosa semplice, ma oltre alla lingua ci sono altre cose che conviene conoscere sul paese che ci si appresta a visitare. Tra queste vi sono le regole dell’etichetta.

Sebbene il Giappone sia ben noto per le sue rigorose tradizioni, non dette, che sono state tramandate nel corso degli anni, non ci si aspetta comunque che i visitatori di questo bellissimo, spesso severo e altamente strutturato paese conoscano ogni singola regola d’oro.

Così, gli esperti di JRPass, una compagnia che fornisce un biglietto ad un prezzo ragionevole per viaggiare in treno in tutto il Giappone, hanno preparato una serie di consigli per aiutare i turisti a orientarsi tra l’etichetta e le pratiche comuni quando visitano questo paese.

Alcune regole d’oro per chi viaggia in Giappone: 1- I regolamenti COVID

Sebbene altri paesi abbiano allentato le regole sul COVID da tempo, è stato solo all’inizio del 2023 che le regole COVID e le linee guida sulle mascherine sono state notevolmente allentate dal governo giapponese. Ora, i visitatori del Paese non hanno più bisogno di fornire un test covid o una prova della vaccinazione prima di entrare in Giappone.

Detto questo, quando si parla di mascherine, anche se al momento non esiste un mandato da parte del governo, è ancora comune vedere molte persone indossarle, soprattutto nei luoghi affollati e sui trasporti pubblici. Forse non è una cattiva idea adeguarsi a questo comportamento.

 In definitiva, spetta a ciascun individuo scegliere come comportarsi rispetto alle misure COVID, tant’è che nella stessa popolazione giapponese si osservano differenti atteggiamenti e comportamenti.

Alcune regole d’oro per chi viaggia in Giappone: 2 – Saluti e inchino

Le usanze per i saluti in Giappone sembrano notevolmente diverse da quelle della maggior parte dei paesi occidentali, e l’inchino è il saluto giapponese più comune. Può andare da un semplice cenno della testa a una profonda piegatura in vita.

L’inchino non è una pratica valida per tutti in Giappone: ne esistono diversi tipi per situazioni diverse a seconda del contesto, dello stato sociale, dell’età e altro. In situazioni più informali, ad esempio, può essere sufficiente un cenno della testa (simile a un cenno del capo).

Se non sei sicuro del tipo di inchino richiesto in una determinata situazione, niente panico. Non ci si aspetta che i turisti conoscano le complessità delle usanze dell’inchino in Giappone. Sarai in grado di seguire l’esempio di chi ti circonda e dopo un po’ probabilmente sceglierai il saluto più appropriato, senza nemmeno pensarci.

Alcune regole d’oro per chi viaggia in Giappone: 3 – Cultura del ristorante e buone maniere a tavola

Anche se mangiare fuori in Giappone è un’esperienza diversa rispetto ai tradizionali ristoranti occidentali, i comportamenti corretti da tenere in questi luoghi si impareranno con l’esperienza. Tuttavia, ecco alcuni semplici suggerimenti per iniziare.

Molti ristoranti giapponesi avranno posti a sedere tradizionali, costituiti da tavoli bassi e cuscini sul pavimento in tatami. Assicurati di toglierti le scarpe prima di salire sul pavimento in tatami ed evitare di calpestare cuscini diversi dal tuo.

Prima del pasto viene offerto un asciugamano caldo cotto a vapore (oshibori) che deve essere utilizzato per pulire le mani (non il viso). Inoltre, così come il galateo suggerisce nel nostro paese, anche in Giappone è normale aspettare che tutti abbiano ricevuto il cibo. Poi, il pasto inizia con la frase itadakimasu («Ricevo con gratitudine»).

Quando si mangia da una piccola ciotola, è buona educazione prenderla con la mano e avvicinarla alla bocca, mentre bisogna evitare di sollevare il cibo sopra la bocca durante il pasto.

Ecco poi alcune regole da osservare quando ci si cimenta con l’uso delle bacchette:

– Non piantarle nel cibo

– Non mettere le bacchette in posizione verticale nella ciotola (questo è un rito riservato ai funerali)

– Usate l’estremità opposta delle bacchette per servirvi da un piatto comune

– Non indicare cose (piatti o persone) con le bacchette.

In Giappone è consuetudine servirsi a vicenda, quindi non dovreste mai servirvi da soli le bevande. Quindi se volete bere qualcosa, versate prima ai vostri commensali e il favore vi sarà reso.

Alla fine del pasto, rimettete tutto sulla tavola com’era all’inizio, rimettendo i coperchi sui piatti e rimettendo le bacchette sul supporto o sul supporto. Di solito, la persona che ha invitato i commensali paga il pasto.

Alcune regole d’oro per chi viaggia in Giappone: 4 – Etichetta in strada

Evitate di sostare e bloccare il flusso del traffico, soprattutto nelle strade più trafficate. Se dovete fermarti, spostatevi in un’area dove non si disturba il flusso. Ciò è particolarmente importante se avete molti bagagli che occupano spazio.

In Giappone è considerata cattiva educazione mangiare o bere mentre si cammina. Meglio fermarsi e fare una pausa; molti posti (inclusi molti market) hanno luoghi designati dove fermarsi a mangiare. Questa regola vale anche per il fumo. Mai mentre si cammina: è buona educazione recarsi in un’apposita area fumatori, in quanto è il modo più rispettoso verso chi ci circonda.

Mantenere le strade pulite è un punto di orgoglio in Giappone e dovreste conservare tutti i vostri rifiuti finché non si trova un cestino o si torna in albergo. I fumatori spesso portano con sé anche posacenere portatili per smaltire i mozziconi di sigaretta dove non sono disponibili contenitori adatti.

Anche se può essere allettante nella cultura odierna ossessionata dalla fotografia, non avvicinarti alle Ggeisha e alle Mmaiko per fare selfie in strada. Stanno lavorando e spesso si affrettano da un impegno all’altro e, come tali, è molto irrispettoso trattenerli allo scopo di scattare una foto.

Un’altra regola d’oro da tenere a mente in Giappone: non soffiarsi il naso in pubblico perché è considerato molto scortese.

Alcune regole d’oro per chi viaggia in Giappone: 5 – Viaggi e trasporti pubblici

Viaggiare in treno o in metropolitana è il metodo più comune per spostarsi in Giappone, e sia l’etichetta che le regole relative ai viaggi in treno in Giappone possono essere molto diverse da quelle che potreste sperimentare in altri paesi.

Pertanto, le cose fondamentali da tenere a mente quando si utilizzano gli eccellenti sistemi ferroviari del paese:

Quando vi muovete, seguite sempre il flusso del traffico, non andate controcorrente. Non preoccupatevi, tendono a esserci frecce o segnali che aiutano a trovare la giusta direzione.

La cortesia è fondamentale quando si viaggia in treno, quindi è fondamentale assicurarsi di prestare attenzione quando si cammina, aspettare educatamente di salire sul treno e in generale osservare l’ambiente circostante.

Se dovete usufruire del posto assegnato, nel caso in cui sul treno salga una persona anziana, disabile o incinta, dovete rinunciare.

Mentre in alcuni paesi è ampiamente accettato rispondere al telefono o giocare con il telefono, in Giappone non è certamente così. Pertanto, dovreste tenere il telefono in modalità silenziosa ed evitare di rispondere alle chiamate quando si è a bordo e ridurre al minimo il rumore.

Proprio come quando si parla al telefono, anche le conversazioni con i compagni di viaggio dovrebbero avvenire a un volume basso. Anche mangiare e bere non sono ampiamente accettati, a meno che non si viaggi con il treno ad alta velocità.

Essere attenti agli altri, soprattutto quando si tratta di spazio, è essenziale. Non dovreste mai occupare più di un posto su un treno per ospitare le proprie cose.

Adattarsi a un mondo nuovo

«Adattarsi a un mondo di nuove etichette e costumi può sembrare inizialmente confuso come visitatore in Giappone, ma non è qualcosa che dovrebbe dissuaderti dal visitare questo bellissimo paese. Sperimentare una cultura diversa dalla propria è un’opportunità entusiasmante nella quale tuffarsi. Il Giappone è un luogo incredibilmente accogliente e non ci si aspetta che nessun visitatore conosca i dettagli di ogni usanza, tuttavia, imparare alcune delle norme di etichetta di base è sempre uno sforzo apprezzato. Naturalmente, queste sono solo alcune delle molte cortesie e regole comuni seguite quando si è in Giappone, e il paese ha molte altre regole affascinanti da tenere a mente quando si viaggia da quelle parti, quindi ti invitiamo a fare le tue ricerche prima di visitarlo»,

ha commentato Haroun Khan, fondatore e proprietario di JRPass.

Per informazioni sul Giappone, visitate il sito web dell’Ente Nazionale del Turismo. Se vi interessano itinerari in paesi esotici, leggete il nostro articolo sull’isola di Bali. Oppure potete farvi ispirare da alcuni libri che suggeriscono itinerari di viaggio, da percorrere in auto sulle strade dell’America Latina e dell’Alaska.

Tags

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close