Macchine&Motori

Audi: un cinque cilindri per la nuova RS 3

Con il suo motore a cinque cilindri l’Audi RS 1 è unica nel segmento. Nell’ultima generazione dell’auto sportiva compatta il motore è ora più potente che mai, con un’accelerazione da zero a 100 km/h in soli 3,8 secondi. La loro velocità massima è limitata a 250 km/h, ma sono disponibili anche 280 km/h come upgrade opzionale. Con il pacchetto RS Dynamic e i freni in ceramica, possono raggiungere anche una velocità massima di 290 km/h.

Ciò è dovuto principalmente all’aumento di coppia di 500 Nm, disponibile tra 2.250 e 5.600 giri/min. Ciò equivale a 20 Nm in più rispetto al suo predecessore. Di conseguenza, l’accelerazione è più efficace già ai bassi regimi. La potenza massima del motore di 294 kW (400 CV) è disponibile fino a 7.000 giri/min.

Una trasmissione a doppia frizione a sette marce è ciò che mette la potenza del motore sulla strada.

Aspetto ancor più aggressivo

Il design della nuova RS 3 è ancora più aggressivo del suo predecessore. Nella parte anteriore, l’ampio paraurti RS, il single frame ridisegnato con la sua caratteristica griglia a nido d’ape e le grandi prese d’aria conferiscono alla vettura sportiva compatta un aspetto corsaiolo.

La RS 3 è dotata di serie di fari a LED piatti a forma di cuneo e luci posteriori a LED, inclusi gli indicatori di direzione dinamici. I fari Matrix LED sono disponibili come opzione, con cornici oscurate che dispongono di luci di marcia diurna digitali attorno ai loro angoli esterni rivolti verso il basso. Con il suo campo di pixel di 3 x 5 segmenti LED, offre un aspetto inconfondibile: una bandiera a scacchi appare nel faro sinistro come una scena dinamica di partenza e ritorno a casa e la scritta RS 3 appare sul lato del guidatore. Durante la guida, la bandiera a scacchi si illumina su entrambi i lati.

Dietro i passaruota anteriori si trova una presa d’aria aggiuntiva. Anche i pannelli bilancieri con finiture nere sono stati ridisegnati e, in combinazione con i passaruota svasati, contribuiscono all’aspetto della nuova RS 3.

La carreggiata dell’asse anteriore è stata allargata di 33 millimetri rispetto al modello precedente. Sulla Sportback, la carreggiata dell’asse posteriore è aumentata di dieci millimetri. La RS 3 è dotata di serie di cerchi in lega da 19 pollici con design a 10 razze a Y. Il vero design da corsa è rappresentato dai raggi a 5 Y disponibili come optional con il marchio RS. Audi monterà per la prima volta anche pneumatici semi-slick ad alte prestazioni Pirelli P Zero “Trofeo R”, se lo si desidera. I tocchi finali ispirati agli sport motoristici includono il paraurti posteriore specifico RS ridisegnato con diffusore integrato e il sistema di scarico RS con due grandi terminali di scarico ovali.

Sportive (anche) dentro

Anche negli interni molti elementi specifici della RS ne accentuano la sportività. I display vengono visualizzati nell’Audi virtual cockpit plus da 12,3 pollici, di serie. Visualizza i giri sotto forma di grafico a barre e mostra potenza e coppia come percentuali. In opzione, il display del numero di giri è disponibile nel nuovo design “RS Runway”. In questo caso, i valori vengono visualizzati nella direzione opposta in un modo che ricorda visivamente una pista di aeroplano: la velocità massima in primo piano e la velocità minima sullo sfondo. Inoltre, l’Audi virtual cockpit plus include display per forze g, tempi sul giro e accelerazione da 0 a 100 km/h, 0-200 km/h, quarto di miglio e ottavo di miglio.

L’indicatore di cambiata lampeggiante specifico per RS ​​in modalità di trasmissione manuale cambia il display del numero di giri da verde a giallo a rosso, lampeggiando in modo identico a quello utilizzato negli sport motoristici, per indicare il momento ideale per cambiare marcia. Il display touch da 10,1 pollici include il cosiddetto “RS Monitor”, che visualizza le temperature del liquido di raffreddamento, del motore e dell’olio della trasmissione, nonché la pressione degli pneumatici. Per la prima volta è disponibile anche un display head-up che, oltre all’indicatore del cambio, proietta le informazioni rilevanti sul parabrezza nella linea di vista diretta del guidatore.

La sensazione da corsa è ulteriormente rafforzata dal cruscotto in fibra di carbonio e dai sedili sportivi RS con goffratura RS e cuciture a contrasto antracite.

Cockpit dell’Audi RS 3 Sportback

La potenza sotto controllo

La nuova RS 3 è il primo modello Audi dotato di serie di un ripartitore di coppia. Sostituisce il differenziale dell’assale posteriore e il precedente pacco frizione a dischi multipli sull’assale posteriore. Invece, su ciascuno degli alberi di trasmissione viene utilizzata una frizione a dischi multipli a controllo elettronico. Ciò garantisce che la giusta quantità di coppia sia distribuita in modo ottimale lungo l’asse posteriore. Durante una guida più dinamica, il ripartitore di coppia aumenta la coppia motrice alla ruota posteriore esterna con il carico sulla ruota maggiore, il che riduce significativamente la tendenza al sottosterzo. Nelle curve a sinistra trasmette la coppia motrice alla ruota posteriore destra, nelle curve a destra alla ruota posteriore sinistra e in rettilineo a entrambe le ruote.

La modalità RS Performance, creata appositamente per la pista, è un’altra innovazione. Utilizza una configurazione specifica del motore e della trasmissione ed è esattamente su misura per gli pneumatici semi-slick che sono, per la prima volta, disponibili per la RS 3 come opzione di fabbrica. In questo caso, il ripartitore di coppia offre una guida particolarmente dinamica e sportiva lungo l’asse longitudinale con il minor sottosterzo e sovrasterzo possibile. Queste modalità possono essere selezionate tramite il sistema di dinamica di guida Audi drive select, che offre anche i seguenti profili: comfort, auto, dinamico, RS Individual ed efficienza.

Assetto supersportivo, supertecnologico

Le valvole assicurano che gli ammortizzatori mostrino una risposta particolarmente sensibile come parte delle caratteristiche di estensione e compressione. Ciò consente alle sospensioni di rispondere alla rispettiva situazione di guida in modo ancora più rapido ed efficace. Come optional è disponibile l’assetto sportivo RS plus con regolazione adattiva degli ammortizzatori. Adatta continuamente e individualmente ogni ammortizzatore alle condizioni stradali, alla situazione di guida e alla modalità selezionata in Audi drive select.

La campanatura delle ruote più ampia, ovvero le ruote sono più angolate verso la strada, si traduce in una risposta di sterzata più precisa e in una maggiore forza in curva. Rispetto all’Audi A3, le ruote sull’asse anteriore della RS 3 hanno poco meno di un grado di campanatura negativa aggiuntiva. Per raggiungere questo obiettivo, i cuscinetti del perno sono stati modificati e i bracci trasversali inferiori sono stati dotati di cuscinetti, telai ausiliari e stabilizzatori più rigidi. L’assale posteriore presenta un design a quattro bracci con disposizione separata di molle/ammortizzatori, telaietto ausiliario e barra stabilizzatrice tubolare. I portaruota, più rigidi di quelli di Audi A3 e S34, assorbono le maggiori forze laterali generate dal ripartitore di coppia. La campanatura della ruota negativa qui è quasi mezzo grado in più rispetto all’A3. Lo sterzo progressivo specifico RS varia il rapporto di trasmissione a seconda dell’angolo di sterzata: all’aumentare dell’angolo di sterzata, il rapporto di trasmissione diventa più piccolo e lo sterzo più diretto. Assiste anche in base alla velocità e può essere variato tramite Audi drive select. La configurazione delle molle e degli ammortizzatori è notevolmente rigida e la carrozzeria è inferiore di dieci millimetri rispetto alla S34 e di 25 millimetri rispetto alla A3.

Audi RS 3 Sportback

Freni per tutti i gusti

La RS 3 è dotata di serie di freni in acciaio a sei pistoncini più grandi e di nuova concezione per tenere sotto controllo la potenza del motore. Sull’assale anteriore è disponibile a richiesta un impianto frenante in ceramica di 380 x 38 mm con una curva caratteristica del pedale appositamente adattata al servofreno. L’impianto frenante ad alte prestazioni pesa altri dieci chilogrammi in meno rispetto al freno in acciaio. I suoi dischi ventilati internamente e forati misurano 375 per 36 mm nella parte anteriore e 310 per 22 mm nella parte posteriore. Questo li rende più grandi e più stabili rispetto al modello precedente. Gli elementi di controllo dell’aria migliorano del 20% il tempo di raffreddamento dei freni. Ciò riduce più rapidamente le temperature di picco durante le frenate brusche, mentre la sensazione del pedale rimane la stessa. Inoltre, riduce anche l’usura delle pastiglie dei freni, che sono più grandi del 15% e prive di rame. Chi opta per i freni in ceramica può scegliere tra pinze freno grigie, rosse o blu. Chi preferisce la versione in acciaio può ordinare le pinze rosse al posto di quelle nere.

Disponibilità: lancio sul mercato e prezzi

Le Audi RS 3 Sportback2 e RS 3 Sedan3 sono disponibili per l’ordine in Europa a partire da metà luglio 2021. I nuovi modelli RS 3 saranno lanciati nell’autunno di quest’anno. Il prezzo base di RS 3 Sportback2 è fissato a 60.000 euro, mentre RS 3 Sedan3 è quotato a 62.000 euro.

Tags

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close
Close