Macchine&MotoriRacing

Anteprima della Ford Puma Rally1: un’auto ibrida per il WRC 2022

Il World Rally Team Ford M-Sport ha presentato nei giorni scorsi per la prima volta il prototipo della nuova Puma Rally1 che all’insegna dell’elettrificazione, parteciperà a partire dal 2022 al Campionato mondiale rally organizzato dalla FIA.

La Puma Rally1 Ford M-Sport ha fatto il suo debutto al Goodwood Festival of Speed, nel West Sussex (Regno Unito). È dotata di un motore ibrido di nuova generazione, in grado di unire le prestazioni di un motore turbo a benzina EcoBoost da 1,6 litri con un sofisticato motore interamente elettrico da 100 kW con batteria da 3,9 kWh.

Ford: 100% elettrico dal 2030

Ford ha annunciato quest’anno che la gamma di vetture, in Europa, avrà per ogni modello una versione Plug-In Hybrid o completamente elettrica entro la metà del 2026, per passare al 100% elettrico dal 2030.

Le prestazioni del prototipo della Puma Rally1 sono state messe alla prova sul campo lungo il famoso percorso in salita di Goodwood. Alla guida, il pilota del Team Ford Adrien Fourmaux, insieme al collaudatore di Ford M-Sport Matthew Wilson. Il prototipo verrà poi utilizzato come base di sviluppo per l’auto che competerà nella stagione 2022.

“Ford si sta impegnando al massimo per aprire le porte a un futuro elettrificato; l’entusiasmo delle competizioni ha sempre alimentato l’innovazione, permettendo nel tempo di sviluppare le tecnologie che oggi sono disponibili nei nostri modelli da strada,” ha dichiarato Mark Rushbrook, Global Director, Ford Performance. “La Puma Rally1 Ford M-Sport metterà definitivamente alla prova la potenza di un motore ibrido e dimostrerà che la tecnologia è in grado di raggiungere prestazioni sorprendenti.”

Un potenziamento delle prestazioni fino a 100 kW, per tre secondi

Il nuovo motore Plug-In Hybrid garantirà prestazioni da gara, oltre a offrire la possibilità di spostarsi tanto nelle città quanto nei parchi assistenza tra una tappa e l’altra utilizzando esclusivamente energia elettrica.

Il sistema ibrido della Puma Rally1 sfrutta principi di funzionamento analoghi a quelli del motore EcoBoost Hybrid montato sul modello Puma da strada. Il motore sfrutta anche l’energia che normalmente viene dissipata durante la frenata e la marcia, immagazzinandola in una batteria capace di alimentare un motore elettrico per garantire un utilizzo più efficiente del carburante nelle auto da strada oppure, nel caso della Puma Rally1, un potenziamento delle prestazioni fino a 100 kW per tre secondi, di cui approfittare ripetutamente durante le competizioni.

Come avviene per la tecnologia Plug-In Hybrid che Ford mette a disposizione dei clienti sui propri veicoli, compresa la Kuga Plug-In Hybrid, la batteria può essere ricaricata anche tramite una fonte di energia esterna presso i punti di assistenza tra una tappa e l’altra della gara: una ricarica richiede circa 25 minuti. Con i suoi 95 kg di peso, il sistema ibrido ha un doppio raffreddamento ad aria e a liquido ed è racchiuso in un involucro ultraresistente in grado di sopportare l’impatto di detriti e forze di accelerazione in caso di incidente.

Inoltre, i concorrenti alla guida della Rally1 al WRC FIA non utilizzeranno combustibili fossili a partire dalla stagione 2022, unendo componenti di sintesi e biodegradabili per produrre un carburante al 100% sostenibile.

Tags

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close